surf news - ritorna al sommario






MICK FANNING CAMPIONE MONDIALE


Pubblicato in data: 17 Dec 2013

Mick Fanning ottiene il terzo titolo mondiale, Kelly Slater il Pipe Masters e John John la Tripla Corona. Così si è concluso il Billabong Pipe Masters in memoria di Andy Irons al termine di una giornata leggendaria con onde mostruose di 10-15 piedi, una delle più incredibili finali a cui abbiamo assistito negli ultimi tempi. Nel frattempo Slater annuncia il suo probabile ritorno nel tour nel 2014.

Probabilmente il modo in cui è finito il Billabong Pipe Masters era l’unico possibile per far tornare Kelly Slater nel Tour del prossimo anno. Il fatto è che a Mick Fanning sarebbe bastato arrivare in semifinale per essere intitolato campione del mondo per la terza volta e così è stato. Mick deve aver poi allentato la tensione, complice anche la scarsità di onde buone prese tutte da John John Florence che lo ha eliminato durante una semifinale esplosiva ottenendo la Tripla Corona. Florence non è riuscito poi ad averla vinta contro Kelly Slater che si è rivelato in' ottima forma anche in finale e dovrà quindi rimandare al prossimo anno il sogno di mettere mano sul trofeo del Pipe Masters.

La finale di ieri a Pipeline era proprio ciò che Slater pensava per annunciare il suo ritiro dalle competizioni, ovvero surfare la finale del Pipe Masters contro uno dei più forti tube rider come John, proprio come aveva dichiarato lui. Peccato solo per il finale che non è stato proprio uguale lo desiderava. “Non so ancora cosa succederà per me nel 2014″ ha dichiarato Slater “ma la vittoria di Mick mi ha seccato abbastanza da farmi tornare”.

Per Mick Fanning aggiudicarsi il titolo non è stato facile per niente. Nella prima heat contro CJ al quinto round è rimasto in svantaggio per tutta la durata della batteria non riuscendo a trovare altro che closeouts e solo nell’ultimo minuto e mezzo è riuscito a prendere l' occasione che lo ha fatto arrivare ai quarti. Anche qui non è stata una passeggiata contro Yadin Nicol, apparso in gran forma per tutto il contest, e anche qui è riuscito a passare solo all’ultimo grazie a un’onda molto simile a quella della heat contro CJ, ma che gli ha dato 13 centesimi di punto in più per superare Nicol, un punteggio che ha acceso qualche polemica riguardo la correttezza del giudizio da parte della giuria dividendo il pubblico, dal momento che se Mick non avesse vinto quella heat ora Slater avrebbe in tasca il 12esimo titolo mondiale. Il resto è storia.

2013 ASP World Championship Tour (WCT) Top 22:
1. Mick Fanning (AUS)
2. Kelly Slater (USA)
3. Joel Parkinson (AUS)
4. Jordy Smith (ZAF)
5. Taj Burrow (AUS)
6. Julian Wilson (AUS)
7. Kai Otton (AUS)
8. Nat Young (USA)
9. Josh Kerr (AUS)
10. John John Florence (HAW)
11. C.J. Hobgood (USA)
12. Michel Bourez (PYF)
13. Adriano de Souza (BRA)
14. Gabriel Medina (BRA)
15. Filipe Toledo (BRA)
16. Sebastian Zietz (HAW)
17. Adrian Buchan (AUS)
18. Jeremy Flores (FRA)
19. Miguel Pupo (BRA)
20. Fred Patacchia (HAW)
21. Bede Durbidge (AUS)
22. Matt Wilkinson (AUS)

2013 ASP Qualification Series (QS) Top 10 (barring double qualifiers):
- Adam Melling (AUS)
- Kolohe Andino (USA)
- Alejo Muniz (BRA)
- Jadson Andre (BRA)
- Mitch Crews (AUS)
- Aritz Aranburu (EUK)
- Raoni Monteiro (BRA)
- Travis Logie (ZAF)
- Dion Atkinson (AUS)
- Brett Simpson (USA)

ASP Wildcards:
- Owen Wright (AUS)
- Tiago Pires (PRT)

Riserve ASP:
- Glenn Hall (IRL) incidentato alle Fiji ha ricevuto il primo posto tra le riserve
- Mitch Coleborn (AUS) – next in line on 2013 ASP QS rankings
- Patrick Gudauskas (USA) – next in line on 2013 ASP WCT rankings
- Willian Cardoso (BRA) – second in line on 2013 ASP QS rankings




« Ritorna al sommario





Credits | Privacy/Disclaimer